Data Pubblicazione: 19 Giugno 2018

Quasi il 70% degli italiani la aprirebbe per un evento pubblico

Secondo Immobiliare.it il 60% vuole trasformarla in una fonte secondaria di guadagno

Un tempo la casa era lo spazio dell’intimità ma con l’avvento della sharing economy anche le mura domestiche diventano spazio di condivisione aperte al “pubblico”. Secondo un’indagine di Immobiliare.it su oltre 5.000 utenti, il 68,5% degli italiani si dice disposto ad aprire le porte di casa per ospitare un evento.

Ma in quali occasioni? Quasi il 19% dei rispondenti ha indicato il couch surfing come occasione in cui condividere la sua abitazione, mentre il 18% lo farebbe per ospitare dimostrazioni di cucina. Il 17% trasformerebbe la sua casa in una sala concerto per ospitare secret concerts, mentre con il 15% delle preferenze si trovano anche presentazioni di libri e pranzi e cene aperte a sconosciuti.

Oltre il 60% dichiara di poter rinunciare all’intimità della sua abitazione per trasformarla in una fonte secondaria di guadagno, mentre più di una persona su cinque lo farebbe per il piacere di vivere le proprie passioni all’interno del luogo che ama di più. Circa il 17%, infine, vede in questa possibilità un’occasione per allargare la cerchia di amicizie.

>> Scarica report

Please follow and like us:

 

Autore: Immobiliare.it

Fonte: Immobiliare.it

Press correlate

L’analisi [...]Mattinata all’insegna del [...]Secondo l’indagine [...]L’analisi [...]La prima quotazione media [...]Nuovi alberi e fioriere, [...]
Please follow and like us: