Data Pubblicazione: 20 Febbraio 2019

La casa ai tempi di Amazon con il custode digitale

Una grande lavagna luminosa domina l’atrio di uno dei moderni palazzi di Manhattan, New York, e regola le consegne di pacchi e pacchetti che ogni giorno vengono recapitati per i residenti. Accanto al numero di ogni appartamento un’icona luminosa indica quali e quanti pacchi da scartare sono arrivati quel giorno e dove poterli ritirare. In Italia i nuovi edifici sono un passo indietro, ma la stanza per ricevere i pacchi degli acquisti online è ormai sempre contemplata.

La casa ai tempi di Amazon si evolve e grazie alla tecnologia (e all’aiuto prezioso dei portinai) gestisce, smista e consegna il frutto dello shopping online. Non sappiamo quando i tabelloni digitali di New York approderanno nelle hall dei palazzi di Milano o Roma, certo è che in tutte le nuove costruzioni sono ormai previsti spazi dedicati allo stoccaggio dei prodotti in arrivo. Nei casi più evoluti sono previste anche celle refrigerate dove viene riposta la spesa fino all’arrivo del proprietario.

In funzione di come la tecnologia pervade le nostre vite anche l’immobiliare si evolve, e in modo più rapido del previsto. A Milano i progetti di nuova costruzione o di completa riqualificazione di edifici esistenti, che cambiano destinazione d’uso, sono sempre più numerosi. Il mercato immobiliare della città vive un momento favorevole grazie all’arrivo di investimenti da parte di soggetti internazionali che, mentre sino a ieri hanno puntato su uffici, High street e retail in generale, hotel e logistica, adesso guardano all’asset class residenziale come nuova frontiera del real estate. In tutte le sue sfaccettature, dallo student housing al microliving. (…)

>> Leggi di più

Please follow and like us:

 

Autore: Paola Dezza

Fonte: Il Sole 24 Ore

Press correlate

Prosegue il periodo [...]La seduta di ieri ha [...]Il buon momento del [...]In calo prezzi case e [...]L’Ufficio Studi del [...]In crescita (+5,8%) anche [...]
Please follow and like us: